due chiacchiere

Ci riprovo con le patatine sotto vetro

Da tempo volevo ripetere un esperimento che ho fatto durante i miei ultimi giorni in Italia, quando oramai il frigo era vuoto ed andavo avanti a pasta con l’olio ed hamburger del McDonald’s. Avendo più volte letto la storia dei panini e delle patatine che non ammuffiscono mai, decisi di provare io stesso a vedere cosa succedeva mettendo un po’ di fries sotto vetro. Risultato: la muffa è regolarmente comparsa, confermando che spesso la gente è più credulona di quello che si pensa, ed abbocca alle campagne di disinformazione che quotidianamente vengono propinate da questo o da quell’altro gruppo. Non che io sia un fan del gigante del fast food, intendiamoci: l’ultima volta che c’ero stato era proprio in Italia, quindi circa quattro anni fa. Ma mi piace ragionare con la mia testa, invece che farmi dire cosa devo pensare.

Così l’altro giorno, quando la mia carta di credito mi ha gentilmente offerto un coupon da 5 dollari da spendere al McDonald’s, ho colto l’occasione al volo per procurarmi la materia prima necessaria per provare nuovamente a sfatare questo mito, stavolta con le patatine americane originali.

Già il buon Paolo Attivissimo ha spiegato per filo e per segno la chimica che, in alcuni particolari casi, evita la formazione di muffe ed altre colonie batteriche. Ma oramai lo stereotipo di McDonald’s = cibo artificiale si è radicato nell’opinione comune, e sarà certo ben difficile eliminarlo. Ad ogni modo, vediamo come andrà tra un paio di settimane. Come dicono qui in America, I will keep you posted.

 

Commenti

  1. Davide ha scritto:

    Vogliamo vedere la foto finale, con le muffe! 😀
    (Bianche, verdi o rosse?)

    Risposte al commento di Davide

    1. camu ha scritto:

      @Davide: certamente 🙂 Però mi chiedo quali siano le condizioni tipiche per non inibirne la formazione. Tenerle alla luce del giorno sarà un bene o un male?

      Risposte al commento di camu

      1. Cliffhanger ha scritto:

        @camu: io in parallelo avrei messo un paio di patatine fritte in casa…

        Risposte al commento di Cliffhanger
        1. camu ha scritto:

          @Cliffhanger: non le compriamo mai, chiederò alla moglie di fare un’eccezione la prossima settimana. Però poi chi la sente per la puzza di fritto in cucina…

  2. Trap ha scritto:

    È più corretta l’equazione McDonald’s = Junk food

    Risposte al commento di Trap

    1. camu ha scritto:

      Beh per questo non ci andiamo mai!

  3. Fiordicactus ha scritto:

    Per il fritto, fai come mia cognata, ha una stufa in cantina . . . per fritto o cotture molto lunghe! 🙂

    Ciao, Fior

    Risposte al commento di Fiordicactus

    1. camu ha scritto:

      Tecnicamente qui le stufe in cantina o nel seminterrato sono illegali (e si capisce anche perché, specialmente in un Paese dove le case sono in legno) ma l’idea non è male.

  4. […] forse ricorderai, qualche settimana fa ho comprato delle patatine del McDonalds per ripetere l’esperimento famoso secondo cui […]

Rispondi a Cliffhanger

Torna in cima alla pagina