due chiacchiere

Non è mai troppo tardi

Bello. Se dovessi usare un solo aggettivo per etichettare il film Non è mai troppo tardi, sceglierei sicuramente questo. Jack Nicholson e Morgan Freeman ci propongono una storia commovente ed affascinante, che parte dall’interrogativo più vecchio del mondo: vorresti sapere la data della tua morte? Qualche tempo fa, partendo dallo stesso tema, Queen Latifah ne aveva fatto un film divertente e spensierato (molto apprezzata l’interpretazione di Gerard Depardeau nei panni del cuoco francese). Ma stavolta, il regista Rob Reiner ha deciso di partire da una prospettiva diversa: come due perfetti sconosciuti che scoprono entrambi in ospedale di avere poco da vivere, diventano amici e decidono di spendere questi ultimi momenti. Il titolo originale è (ovviamente) più azzeccato per me: la lista del capolinea, the bucket list. Tutto ruota intorno a questo foglio di carta su cui sono appuntati i desideri mai realizzati di tutta una vita: uno dopo l’altro, in qualche modo, i due protagonisti riusciranno a depennarla tutta.

Certo Nicholson non è più il giovane pimpante dei tempi di Jocker o del Postino bussa sempre due volte, ma la sua interpretazione è davvero coinvolgente. Specialmente quando al suo fianco c’è Morgan Freeman, che ha quel suo modo di fare pacato e riflessivo che l’ha portato ad interprare addirittura l’Altissimo in Un giorno da Dio. Ora che vivo in America, posso dirlo, la storia non è neppure troppo inverosimile: qui non sarebbe difficile trovare sul serio due vecchietti come loro, pronti a vivere gli ultimi mesi nello stesso modo. Forse non è una cosa a cui noi Italiani siamo abituati, ma va bene così. Però al contrario di quello che si può pensare, alla fine non rimane la tristezza per l’argomento “difficile” che viene affrontato, piuttosto la convinzione che la vita va vissuta fino in fondo, qualsiasi siano i mezzi che abbiamo a disposizione.

Commenti

  1. LaCapa ha detto:

    Lo vedrò. Poi, adoro Morgan Freeman!

  2. Barbara ha detto:

    Mi manca ma in generale adoro Nicholson quindi appena capita me lo vedrò

  3. jgor ha detto:

    L’ho visto al cinema.
    Mi è piaciuto un sacco, la fine è quasi romantica …
    un film che fa riflettere!!!!

  4. camu ha detto:

    Ve lo consiglio vivamente, è un bel film su come dovrebbero essere i rapporti tra le persone, specialmente in casi estremi come quello raccontato dalla trama.

  5. Ithilien ha detto:

    Ho visto questo film al cinema e mi è piaciuto tantissimo. Ovviamente la scelta di Jack Nicholson e Morgan Freeman è perfetta. La storia è davvero molto toccante, ti fa riflettere. E’ un pò come “L’attimo fuggente” (film che io adoro!). Non perdere le occasioni… cogliere il momento, non aspettare di essere alla fine e accorgersi di aver tralasciato esperienze importanti. 🙂 E un pò si ricollega alla “pillola del giorno” di oggi in merito alle opportunità. 🙂

  6. jgor ha detto:

    Grazie per la citazione, ti pago poi … -_-‘ 🙂

  7. Vin ha detto:

    Non ho visto il film ma mi hai fatto venir voglia di andarlo a guardare!!
    Grazie per il consiglio e per il tuo passaggio dalle mie parti!!
    Ciao a presto!! 😉

  8. PIero_TM_R ha detto:

    Veramente un bel film, poco pubblicizzato in giro e trovato per caso sullo scaffale di Blockbuster.
    Nonostante l’argomento non sia semplice da trattare, riesce ad essere divertente e piacevole da vedere! Consigliato veramente!

Lascia un commento