due chiacchiere

Quattro anni di chiacchiere

Ammazza come passa il tempo: da domani entrerò nel mio quinto anno da blogger (leggi il mio primo articolo “ufficiale”). Quando iniziai quest’avventura, non avrei mai scommesso su una durata così lunga (ehi, nessuna battuta sul fatto che camu non dura a lungo, grazie) della mia esperienza di scrittore di diari. Eppure eccomi qui a tirare le somme di questi quattro anni, che hanno visto in effetti alcuni cambiamenti veramente importanti nella mia vita: il matrimonio nel 2006, la “fuga” dall’Italia putrescente (sono parole del Censis) nel 2008, e tanti altri avvenimenti di cui non t’ho reso partecipe solo per non abusare della tua pazienza, convinto come sono che alla gente non gliene frega dei fatti personali di un pinco pallino qualsiasi a spasso per le vie di New York 🙂 In realtà i preparativi per allestire questo piccolo angolino del web erano cominciati alcune settimane prima: la scelta del sistema di gestione, la personalizzazione della veste grafica, l’acquisto del dominio e via dicendo.

In merito al motore di gestione dei contenuti, c’è mancato un pelo che non scegliessi Drupal: ricordo che un pomeriggio ero tornato presto dal lavoro, così mi sdraiai sul lettone con il mio portatile, mentre la moglie (all’epoca ancora fidanzata) stava in cucina a far non so cosa. Avevo da poco sviluppato alcuni siti con Drupal per motivi di lavoro, ed anche il mio precedente sito personale (una specie di portfolio dei miei lavori con articoli tecnici annessi). Ma sentivo che a quel sistema mancava qualcosa: tutta la pappardella sulla tassonomia lo rendeva (e lo rende tutt’oggi) poco flessibile e poco accessibile. Così cercai qualcosa su Google, e non so come approdai sull’allora spartanissimo forum di WordPress Italia, intorno al quale si riunivano una manciata di adepti radunati alla buona. Posi una domanda tecnica, ed ottenni risposta entro un’ora. Così decisi di provare quel sistema: WordPress 1.5, credo.

Da allora sia il mio blog che il motore che lo tiene in vita, ne hanno fatta di strada. Io ho cercato di investire parecchio tempo sull’accessibilità dei contenuti, sulla corretta marcatura semantica e sulla search engine optimization che parta non da concetti ingegneristici come densità delle parole chiave, numero di collegamenti ed altro, ma da qualcosa di molto più semplice: la pulizia del codice, un buon italiano e contenuti interessanti. Ed i risultati, con Google, non si sono fatti attendere: page rank 6 per quasi due anni, molti articoli ai primi posti dei risultati di ricerca, e via dicendo. E non lo dico per vantarmi, ma per convincerti (ogni occasione è buona) che l’accessibilità, per quanto richieda uno sforzo costante, è ripagata bene. Perché Google, come un utente non udente e non vedente, dotato di un browser che non esegue il codice Javascript, punta al “succo” di una pagina, non si cura di tutti i fronzoli che la adornano.

Insomma, in questi quattro anni posso dire che un po’ il blog m’ha cambiato, m’ha aiutato a migliorare. Anche nel modo di scrivere: non di rado rileggo i miei articoli delle “epoche” passate e mi rendo conto di come il mio stile sia maturato, diventato più morbido e vicino alle “due chiacchiere” che è il nome del blog. Buoni propositi per il futuro? Uhm, al momento non me ne viene in mente nessuno, credo di aver raggiunto una certa stabilità e non vado più rincorrendo migliorie grafiche o tecniche. Mi piacerebbe continuare a condividere, come ho fatto finora, i miei interessi e le mie conoscenze, affinché possano tornare utili a qualcun’altro.

Commenti

  1. Piero_TM_R ha detto:

    Che dire! Buon compleanno al blog! E complimenti al padrone di casa per i risultati ottenuti.

  2. camu ha detto:

    @Piero_TM_R: grazie 🙂 Buona parte del merito va anche ai miei lettori che m’hanno fatto crescere e migliorare in questi anni…

  3. Tommy David ha detto:

    Auguri!
    P.S. Non sapevo che io fossi, bloghescamente parlando, più vecchio di te… 😛

  4. SuperFigaMegaGiga ha detto:

    auguroni Camu!!!!!
    Sei un grande, lo sai, te lo dico sempre e anche se ti seguo da pochissimo (appena da agosto) sono ben lieta di poterti fare gli auguri per questi 4 anni di blog (o, come dico io, blogghe!)
    Un bacione

  5. larvotto ha detto:

    Ma auguri 😀

  6. emanuele ha detto:

    Auguri al blog allora !! Il mio compiera’ tre anni tra pochi giorni ma sicuramente ha ancora tanta strada da fare. O forse no. Vedremo

  7. camu ha detto:

    @Tommy David: beh, qui si comincia tardi, si finisce presto e (come diceva una vecchissima pubblicità), non si pulisce il water!
    @SuperFigaMegaGiga: il mio augurio a te è quello di fare ALMENO altrettanta strada col tuo blog…
    @larvotto: i tuoi auguri sono sempre speciali e mi fanno molto contento 🙂
    @emanuele: come “forse no”? 🙂

  8. Matteo ha detto:

    Augurissimi Camu, a te, al blog, alla fmimglia tutta! 🙂

  9. camu ha detto:

    @Matteo: grazie! Ehi, ma quand’è che vi decidete a venirci a trovare?

  10. Silvana ha detto:

    Del tuo blog penso tutto il bene possibile.
    Tanti auguri al blog e, visto il periodo, auguri anche per un 2010 come lo vorresti tu.
    Silvana

  11. Joja ha detto:

    il tuo è uno dei blog più ‘puliti’ e ben leggibili che conosca! questo insieme ai contenuti e il tuo stile personale lo rende veramente speciale. migliorie grafiche o tecniche forse non servirebbero più, ma non credo che resterai fermo per tutto il 2010 🙂 vedremo!
    buon anno camu.

  12. Emanuele ha detto:

    Buon comple-blog camu! 😉 Io vado per i 7 quest’anno! 😮
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento