due chiacchiere

Archivio del giorno camera da letto

Anniversario di matrimonio

Il tenutario qui, come si usa dire in giro, un anno fa di questi tempi si presentava (di sua spontanea volontà, ci mancherebbe) davanti a quattro testimoni ed un prete per chiedere davanti a Dio ed alla comunità la mano della sua fidanzata. Stranamente nessuno si è alzato al momento del “parli ora o taccia per sempre” pronunciato dal sacerdote, e la cerimonia, con una bella pioggerellina che rendeva tutto il sagrato marmoreo particolarmente scivoloso, si è conclusa nel migliore dei modi. Un anno è già passato, ed è tempo di primi bilanci su un rapporto maturato lentamente e costruito sulla sincerità e l’ottimismo. Anniversario di matrimonio: Leggi il resto »

Il divano, che passione

La sera, dopo cena, capita a volte che ci spaparanziamo sul divano a guardare un po’ di televisione. Complice la stanchezza ed in certi casi la pallosità del film, su di me si manifesta il famigerato effetto “bambola”: appena mi sdraio un po’, mi si chiudono gli occhi. Già, proprio come succedeva con le bambole di una volta, che avevano le palpebre mobili. La moglie, compassionevole, ha imparato a lasciarmi godere il mio divano, e così quando il film finisce, lei si alza zitta zitta e se ne va a dormire, lasciandomi sdraiato lì. In genere riprendo conoscenza verso le due di notte, e dopo qualche secondo necessario per capire dove mi trovo, anch’io la raggiungo a letto. Il divano, che passione: Leggi il resto »

Ritorno all’orto di roma

Dovendo essere al Forum PA già dalla prima mattina di oggi, ho deciso di pernottare nella capitale: visto inoltre il mio amore per la città eterna, avevo un doppio motivo per scegliere questa alternativa. L’ultima volta, in occasione del Romecamp dello scorso gennaio, avevo scoperto l’hotel Orto di Roma: come scrissi anche su queste pagine, mi era piaciuto molto, quindi perché non tornarci? Stavolta preferisco scrivere direttamente una email ai gestori, senza passare dai canali di prenotazione normali. Mi risponde dopo poco Paolo, confermandomi la camera che avevo chiesto… per la notte del 23 maggio. Ritorno all’orto di roma: Leggi il resto »

Stati onirici

Ho ritrovato, perfettamente conservato in uno dei miei dischetti d’annata, un testo che avevo copiato da un libro, prendendo spunto dalla moda dell’epoca (parlo dei primi anni 90): la realtà virtuale. Se oggi Internet è una parola che pure i bambini conoscono, a quell’epoca la possibilità di trasmettere un testo per “posta elettronica” ad una persona lontana era considerato un prodigio della scienza, quasi al limite del fantastico. D’altro canto erano appena usciti film come Il tagliaerbe, che presagiva scenari apocalittici e tenebrosi in seguito alla diffusione della rete come mezzo di comunicazione. Te lo riporto integralmente. Stati onirici: Leggi il resto »

Dentro la tua ragazza

Sul portale di diffusione video YouTube, si sa, è possibile trovare veramente di tutto: dai comizi di Antonio Di Pietro, fino agli episodi di famose trasmissioni televisive, dagli spettacoli pirotecnici a base di coca cola e caramelle menthos al filmatino delle vacanze del vicino di casa. Mi capita ogni tanto di leggere recensioni su altri blog in merito a questi contributi video, che aggiungo all’elenco delle cose di cui vorrei parlare su queste pagine. Quello che ti propongo oggi è un filmato in tema con la festa degli innamorati, che si celebra domani. Non è “sconcio”, però può impressionare i più piccoli. Il finale è tutto da… scoprire! Dentro la tua ragazza: Leggi il resto »

L’orto di Roma

Come saprai non sono solito seguire le varie “catene di S. Antonio” che si diffondono in rete a colpi di “dimmi cinque cose che nessuno sa del tuo gatto” oppure “la cosa più imbarazzante successa davanti a tua suocera” e via dicendo. Però quando un passaparola diventa utile, allora le cose cambiano. Nella lunga coda che segue il BarCamp di Roma, alcuni dei partecipanti hanno pensato bene di consigliare o criticare il posto dove hanno dormito. Io mi sono trovato benissimo all’Orto di Roma: con soli 45 euro mi sono ritrovato immerso nella più verace periferia romana, ospite di una struttura davvero accogliente. L’orto di Roma: Leggi il resto »

Conto alla rovescia

Ebbene si, anche per quest’anno è fatta: ognuno prepari la propria cartellina con su scritto 2006 e ci metta dentro tutti i ricordi, belli o brutti, che hanno per lui importanza di questi 365 giorni appena trascorsi. Prima di scrivere questo intervento, ho riflettuto molto su quale tema affrontare: oggi è un giorno speciale, l’occasione richiede che si ricorra ad una tematica importante. Non posso mica parlare del Milan che oramai è allo sbando, e neppure di una ricetta di cucina per il cenone di capodanno, o ancora di quali sono i miei buoni propositi per l’anno che verrà, oppure infine dell’ultimo gadget tecnologico che ho trovato sotto l’albero di Natale. Conto alla rovescia: Leggi il resto »

Ventuno ottobre

È già passato il primo mese dal giorno del mio “si” sull’altare. Quella mattina la ricordo ancora come fosse… oggi. Per l’ansia, mi sono svegliato alle 4.30. Saggiamente amici e parenti avevano deciso di farmi meditare solo soletto a casa mia: se il giorno del grande passo è importante, ancora di più lo è la notte che lo precede. Ti trovi a riguardare, come in un film, tutta l’evoluzione del sentimento, dal primo bacio rubato furtivamente nella tua cameretta, al primo viaggio insieme all’estero, dalla prima litigata sciocca fino al quasi raggiungimento del punto di rottura. Ventuno ottobre: Leggi il resto »