due chiacchiere

Articoli recenti

Autoreferenziale

Osservando i siti dei miei vicini virtuali, ho notato l’affermarsi di uno sport di moda all’estero: riportare a galla articoli, pensieri ed interventi sepolti nell’archivio di pagine e categorie. Nel mio piccolo voglio partecipare anch’io, riproponendo qui di seguito un riassunto dei contributi che sono apparsi, nell’arco di quasi un anno, in quest’angolino sperduto della rete. Un po’ anche per promemoria personale: è un modo come un altro per ricordarmi di riprendere alcune tematiche “tecniche” che avevo iniziato ad affrontare qualche tempo fa. Poi ho visto dalle statistiche che non se le filava nessuno, e così ho accantonato l’idea. Leggi il resto di Autoreferenziale

Ok il prezzo è giusto

I gloriosi anni ottanta, per noi italiani erano gli anni di Gigi Sabani, delle sue imitazioni e dell’intramontabile trasmissione “Ok, il prezzo è giusto”. C’era anche Corrado Mantoni con “Il pranzo è servito”, e Rambo che combatteva fianco a fianco dei Talebani in Afghanistan. Molti ragazzi che oggi gestiscono un blog, erano appena in fasce negli anni ottanta, non hanno visto Claudio Cecchetto presentare il Festivalbar, oppure Maurizio Seimandi a fianco del supertelegattone, o ancora le Cristal Balls che si gonfiavano con la cannuccia (hai presente la canzoncina con cristall ball ci puoi giocare… cristal ball!). Tutto questo e molto altro mi è venuto in mente leggendo la recensione del libro Ho perso la verginità durante una puntata di Ok il prezzo è giusto. Leggi il resto di Ok il prezzo è giusto

Il culto del nulla

La mia parentesi vacanziera giapponese, tra le altre cose, mi ha dato uno spunto di riflessione sui palinsesti televisivi. Nel Paese del Sol levante, vanno molto di moda i programmi educativi, quelli che da noi per intenderci sono i moderni quiz televisivi preserali (L’Eredità, Chi vuol essere milionario, e via dicendo). Ho riconosciuto spettacoli che da noi andavano di moda una ventina d’anni fa: ricordo ancora quando il pomeriggio mi mettevo davanti alla tv prima di andare a fare i compiti e seguivo “Tandem”, la trasmissione degli anagrammi che lanciò sulle scene un giovanissimo Fabrizio Frizzi. Oppure ancora il Gioco dei nove, condotto in Italia da un indimenticabile Raimondo Vianello (e da tanti altri poi). Leggi il resto di Il culto del nulla

Canederli alla trentina

Quando siamo andati a trovare i nostri amici in trentino la settimana scorsa, a cena ci hanno fatto assaggiare una tipica ricetta locale: i canederli. Una vera prelibatezza fatta con elementi poveri, ma che rendono giustizia alla tradizione culinaria più genuina, che non utilizza gli “intrugli” moderni del supermercato. Sfortunatamente nella fretta non ho avuto tempo di appuntarmi la ricetta, e così ne ho trovata una in rete, che può essere suscettibile di miglioramenti o correzioni. Per la cronaca, cercando con Google mi sono accorto che sono molto famosi anche all’estero ed oltre oceano.

Due palline (canederli) su un piatto

Leggi il resto di Canederli alla trentina

Ventuno ottobre

È già passato il primo mese dal giorno del mio “si” sull’altare. Quella mattina la ricordo ancora come fosse… oggi. Per l’ansia, mi sono svegliato alle 4.30. Saggiamente amici e parenti avevano deciso di farmi meditare solo soletto a casa mia: se il giorno del grande passo è importante, ancora di più lo è la notte che lo precede. Ti trovi a riguardare, come in un film, tutta l’evoluzione del sentimento, dal primo bacio rubato furtivamente nella tua cameretta, al primo viaggio insieme all’estero, dalla prima litigata sciocca fino al quasi raggiungimento del punto di rottura. Leggi il resto di Ventuno ottobre

Rinfrescatina al trucco

Raccogliendo le recenti critiche costruttive ricevute dalla giuria del concorso che mi ha visto tra i vincitori, ho approfittato del fine settimana di relativa “calma” per qualche piccolo aggiornamento al tema di questo blog. Si tratta di modifiche di lieve entità, che non stravolgono certo l’impianto generale, maturato nel tempo e giunto oramai ad un punto che ritengo abbastanza stabile. Per poter dire anch’io di avere qualcosa di più vicino allo stile che fa tanto “due punto zero”: ombre, effetti di riflesso, caratteri semplici e tondeggianti. Leggi il resto di Rinfrescatina al trucco

Firefox 2 e tasti rapidi

Va bene, ammetto di essere uno a cui non piace sperimentare le novità: preferisco che siano gli altri a farlo, un po’ per pigrizia, un po’ perché sono un abitudinario. A tal proposito, ti consiglio l’ascolto di una vecchia canzone di Elio e le storie tese che faceva:

Sono abitudinario,
leggo la targhetta sopra l’ascensore:
qual è la capienza, quanti chili porta,
poi si apre la porta e non lo so già più.

Sono abitudinario,
e se mi soffio il naso devo controllare
quello che ho prodotto, quanti chili pesa
e se c’è del pericolo per l’ascensor

Ogni tanto però, anch’io sento il desiderio di provare il “brivido” di avere un prodotto fresco fresco di programmazione, installato sul mio computer. Ed è così che ho deciso di installare la versione 2 del mio browser preferito: Firefox. Ma l’omino accessibile sulla mia spalla, si è subito accorto che qualcosa non andava. Leggi il resto di Firefox 2 e tasti rapidi

Una donna cerca per te

Sei stanco del solito aspetto scarno dei motori di ricerca? Un campo di testo da riempire con una stringa da cercare nell’infinito universo della rete è diventato troppo poco per te? Allora non ti resta che rivolgerti alla signora Dewey (che si pronuncia in maniera simile a the way, la strada… ci sarà qualche messaggio subliminale sott’inteso?). Gli sviluppatori di questo servizio hanno fatto, a mio parere, finalmente un utilizzo intelligente di Flash, creando una interfaccia interattiva e spiritosa. Leggi il resto di Una donna cerca per te

Torna in cima alla pagina